Cosa è la link building?

SEO link building

La link building è un concetto fondamentale nel campo del SEO (Search Engine Optimization) e svolge un ruolo cruciale nel posizionamento dei siti web sui motori di ricerca. In questo articolo, esploreremo in dettaglio la link building, spiegando cosa sia e come funzioni, nonché l’importanza che riveste per il successo di una strategia di SEO.

La link building non è un’attività che fa il webmaster, ma viene fatta dal consulente SEO.

La link building può essere definita come il processo di ottenere collegamenti ipertestuali (link) da altri siti web verso il proprio sito. Questi collegamenti sono considerati voti di fiducia dai motori di ricerca, poiché indicano che altri siti riconoscono l’autorevolezza e la qualità del contenuto presente sul nostro sito.

Il processo di link building coinvolge diverse attività, tra cui la creazione e la condivisione di contenuti interessanti ed utili che possono attrarre l’attenzione degli utenti e degli altri proprietari dei siti web. Inoltre, può includere anche lo scambio reciproco o la richiesta diretta ai proprietari dei siti web affinché inseriscano un collegamento al nostro sito.

Una volta identificati i potenziali siti web, è necessario stabilire una comunicazione con i proprietari o gli amministratori di tali siti al fine di proporre una collaborazione o chiedere loro di inserire un collegamento al nostro sito.

È importante sottolineare che la link building deve essere basata su contenuti di qualità e pertinenti per il pubblico target. I motori di ricerca valutano anche la coerenza tra il contenuto del sito che fornisce il collegamento e quello del sito a cui si fa riferimento.

Tipologia di link building Descrizione
Link building interna Creazione di link tra le pagine del proprio sito web per migliorare la navigazione e l’indicizzazione
Link building esterna Acquisizione di link da altri siti web per aumentare l’autorevolezza e la visibilità del proprio sito
Guest blogging Scrittura di articoli su altri siti web con link al proprio sito per aumentare la visibilità e l’autorevolezza
Broken link building Ricerca di link non funzionanti su altri siti web e proposta di link al proprio sito come alternativa
Link baiting Creazione di contenuti di alta qualità e valore per attirare naturalmente link da altri siti web

La link building è un processo che richiede tempo e impegno costante. La prima fase consiste nell’identificare i potenziali siti web dai quali si desidera ottenere collegamenti. Questo può essere fatto attraverso ricerche online, analisi dei concorrenti o utilizzando strumenti specifici per l’analisi dei backlink.

Una buona link building consente di migliorare la posizione nelle SERP, ovvero i risultati delle ricerche su Google e altri motori di ricerca, per le parole chiave che ci interessano. La link building consiste nel creare link esterni al sito web, provenienti da altri siti web autorevoli e pertinenti al nostro settore. Una strategia di link building ben curata permette di aumentare il traffico sul sito internet e di migliorare il posizionamento nei risultati di ricerca.

Tuttavia, è importante che la link building sia effettuata nel rispetto delle linee guida di Google per evitare di incorrere in azioni di Google e infine ottenere l’effetto contrario a quello desiderato. Per questo motivo, affidarsi a professionisti SEO è la scelta migliore per ottenere una buona link building e migliorare la visibilità del proprio sito web.

Quanto tempo occorre per vedere risultati con la Link Building? La risposta a questa domanda dipende da molti fattori, tra cui il tipo e la qualità dei backlink che si stanno costruendo, la concorrenza della parola chiave e la posizione iniziale del sito web sulle SERP. Tuttavia, in media, si possono vedere i primi risultati positivi della link building dopo circa 4-6 mesi di lavoro costante e strategico.

Questi risultati possono includere l’aumento del posizionamento del sito web sulle SERP, un migliore traffico organico attraverso le parole chiave mirate e una maggior visibilità in generale. È importante notare che la link building è un processo a lungo termine e richiede una costante manutenzione e aggiornamento per mantenere i risultati ottenuti.

L’inbound link è una tecnica fondamentale per migliorare il posizionamento di un sito web sui motori di ricerca, ovvero per migliorare l’SEO. Ma come fare link building? La prima cosa da fare è cercare di ricevere link naturali, ovvero link che gli utenti possono inserire link spontanei nel proprio sito web. È possibile anche fare link building attivo, creando link in ingresso tramite tecniche come i guest post, ovvero scrivere articoli su altri siti web e inserire un link al proprio sito. Inoltre, è possibile registrarsi in directory specifiche, come quelle del proprio settore, per aumentare il numero di link al proprio sito.

È importante scegliere bene le keyword, per creare un profilo backlink coerente e mirato. In ogni caso, non esistono metodi rapidi, il risultato del link building arriva nel lungo termine.

E’ importante inoltre, calibrare il tutto in modo che sia armonico: tempistiche di pubblicazione, anchor text, settore del sito linkante. E’ inoltre fondamentale che i link in entrata atterrino su un sito web “fatto bene”: fare un’attività di link building su un sito dove l’onpage è scadente o dove i contenuti sono di bassa qualità, non porterà ai risultati prefissati.

Link building e digital PR sono due attività di marketing online che spesso vengono confuse o considerate equivalenti. In realtà, esiste una differenza sostanziale tra le due pratiche. La link building consiste nel creare dei backlink al proprio sito web, ovvero dei link provenienti da altre pagine web che ne migliorano il posizionamento sui motori di ricerca.

La digital PR, invece, mira a creare citazioni, menzioni e recensioni del proprio brand su altri siti web e sui social media, al fine di ottenere maggiore visibilità e reputazione online. In altre parole, la link building si concentra sugli aspetti tecnici dell’ottimizzazione SEO, mentre la digital PR ha come obiettivo la creazione di relazioni e la gestione della reputazione online del brand. Entrambe le attività sono importanti per una strategia di marketing online efficace, ma è fondamentale distinguere quali obiettivi si vogliono perseguire e quali strumenti utilizzare per raggiungerli.

Ci sono diverse tipologie di link in ingresso che possono essere utilizzati.

  • I link dofollow
  • I link nofollow
  • I link Sponsored
  • I link UGC

Il link dofollow è il tipo più comune ed è utilizzato per accrescere l’autorità del nostro sito web. Il link nofollow indica ai motori di ricerca di non seguire il link e di non contare quel determinato link in ingresso ai fini dell’autorità del nostro sito web. Il link Sponsored viene utilizzato per i contenuti sponsorizzati e il link UGC viene utilizzato per i contenuti generati dagli utenti.

Queste diverse tipologie di link in ingresso sono importanti perché influenzano il ranking del nostro sito web sui motori di ricerca e la sua autorità online. È importante utilizzare queste tipologie di link in modo equilibrato e responsabile per ottenere i migliori risultati possibili.

Un sito web non riceverà mai tutti i link di una sola tipologia: quando si fa un’attività di link building è necessario differenziare anchor text, tipologia del link, domini, indirizzo ip.

Valutare un backlink è un’attività fondamentale per chiunque si occupi di link building nel campo dell’SEO. I link di qualità sono quelli che provengono da siti autorevoli e affidabili, che non sono stati coinvolti in alcuna penalizzazione da parte dei motori di ricerca e possono migliorare la visibilità sui motori di ricerca.

La qualità di un link dipende anche dall’anchor text, ovvero dal testo di link in ingresso che è stato utilizzato. Ottenere link da siti con una buona reputazione è essenziale per migliorare il posizionamento dei siti web nei risultati di ricerca. Tuttavia, anche un solo link di bassa qualità può compromettere l’intera campagna di link building. Pertanto, è importante essere selettivi nella scelta dei link, privilegiando quelli che contengono le keyword in modo equilibrato e naturale, e che rientrano nell’ambito tematico del sito web.

Quando si tratta della qualità dei link, ci sono diversi fattori da considerare:

1) Autorità del dominio: i motori di ricerca attribuiscono maggior valore ai collegamenti provenienti da siti con un alto grado di autorità nel settore specifico.
2) Rilevanza del contenuto: i collegamenti provenienti da siti con contenuti rilevanti rispetto al nostro settore hanno un maggiore impatto sul posizionamento sui motori di ricerca.
3) Diversificazione dei backlink: avere una varietà di fonti diverse che puntano al nostro sito web è importante per dimostrare la sua autorevolezza e popolarità agli occhi dei motori di ricerca.
4) Anchor text appropriato: l’anchor text (il testo cliccabile del collegamento ipertestuale) dovrebbe essere pertinente e descrittivo rispetto alla pagina a cui si fa riferimento.

Per ottenere link di qualità, è necessario adottare diverse tecniche:

1) Creazione di contenuti interessanti e utili che possono attirare l’attenzione degli utenti e dei proprietari dei siti web, incoraggiandoli a condividere e linkare il nostro sito.
2) Collaborazioni con altri siti web o blogger influenti nel nostro settore per creare contenuti in comune o scambiarsi collegamenti.
3) Partecipazione attiva alle discussioni online attraverso commenti su blog o forum pertinenti al nostro settore, fornendo valore aggiunto alla discussione e inserendo un collegamento al nostro sito solo se appropriato.
4) Utilizzo dei social media per promuovere i nostri contenuti e incoraggiare gli utenti a condividerli sui propri siti web o profili social

Google è uno dei motori di ricerca più utilizzati al mondo e la Link Building è uno dei fattori più importanti per il posizionamento dei siti web nei risultati di ricerca. Non tutti i link ricevuti sono uguali e Google potrebbe penalizzare il sito se ritiene che i link in ingresso siano di bassa qualità o ottenuti in maniera non etica.

Nelle linee guida di Google è espressamente indicato che non ci deve essere nessun tipo di manipolazione fatta appositamente per alterare i risultati dei motori di ricerca (per posizionarsi meglio). Quindi non si dovrebbe cercare di aggirare gli algoritmi di Google per ottenere posizionamenti migliori, ma è necessario lavorare sulla qualità di un sito internet in modo che i suoi contenuti e la sua architettura informativa siano utili per gli utenti. Quindi acquisire link e rivolgersi ad aziende che fanno di servizi di link building è una pratica che a “Google non piace”. Anche se a Google non piace, non vuol dire che non funzioni 🙂

Per questo motivo, è importante che la Link Building sia realizzata in modo naturale e con l’obiettivo di fornire valore aggiunto agli utenti. In questo modo, il sito guadagnerà posizioni nei Serp di Google e potrà ottenere un maggiore traffico organico.

Come evitare le penalizzazioni

Per evitare le penalizzazioni o per evitare che i link in ingresso non abbiano effetto, è importante che i link “non sembrino naturali ma che siano naturali”.

Anzitutto, occorre fare attenzione alla scelta dei siti web che ospiteranno i backlink, evitando di cadere in penalizzazioni per gli errori commessi da altri. Inoltre, è meglio focalizzarsi sulla tecnica del link earning, ovvero ricevere link naturalmente grazie a contenuti di qualità pubblicati sulla propria pagina.

In ogni caso, è possibile utilizzare opportunità di link building offerte da directory, forum o altri strumenti, ma sempre con grande attenzione al rispetto delle norme che evitino la penalizzazione del proprio sito web. In tal senso, l’aiuto di una web agency specializzata in strategie di link building e PR può risultare prezioso. Infine, è sempre importante mantenere una buona autorità sulle pagine web e sui contenuti pubblicati, per ottenere dei buoni risultati nella serp.

Da qualche tempo non si parla più di penalizzazioni, ma Google renderebbe “nullo” l’effetto del link non portando vantaggi al sito che lo riceve. Per questo è necessario avere fonti autorevoli, e ottenere link da settori pertinenti con il tuo sito web.

Il costo dell’attività di link building varia a seconda della complessità e della portata del progetto. Ad esempio, se si tratta di costruire un gran numero di link in un breve periodo di tempo, l’investimento necessario sarà maggiore rispetto ad un programma di sviluppo dei link più graduale. Inoltre, il prezzo del link dipende dalla qualità del sito web in cui viene pubblicato il link. Un link su un sito di alto livello avrà un prezzo più elevato rispetto a un link su un sito di bassa qualità.

In generale, si consiglia sempre di ottenere backlink spontanei: tuttavia, per velocizzare l’attività è necessario fare l’attività di link building considerando che:

  • Il link non ha un prezzo, ha un valore. Che valore ha quel link per il tuo sito?
  • Un sito verticale che tratta il tuo argomento, sarà maggiormente “motivato” a inserire un link naturale verso la tua pagina
  • Un sito generalista, che parla “di tutto”, difficilmente spingerà il tuo sito come un sito verticale

La link building e le strategie di contenuto sono strettamente interconnesse. La creazione e la condivisione regolare di contenuti interessanti ed utili sono fondamentali per attirare l’attenzione degli utenti e degli altri proprietari dei siti web, incoraggiandoli a condividere i nostri contenuti sul proprio sito o a inserire un collegamento diretto al nostro sito.

Inoltre, i contenuti originali ed informativi possono aumentare l’autorevolezza del nostro sito agli occhi dei motori di ricerca, migliorando così il suo posizionamento nei risultati delle ricerche organiche.

La link building è un elemento fondamentale per il successo di una strategia di SEO. Attraverso l’ottenimento di collegamenti da altri siti web, possiamo migliorare il posizionamento del nostro sito sui motori di ricerca e aumentare la sua visibilità online. Tuttavia, è importante adottare solo tecniche etiche e rispettose delle linee guida dei motori di ricerca per evitare penalizzazioni. La creazione e la condivisione regolare di contenuti interessanti ed utili sono fondamentali per attirare l’attenzione degli utenti e degli altri proprietari dei siti web, incoraggiandoli a condividere i nostri contenuti sul proprio sito o a inserire un collegamento diretto al nostro sito. Inoltre, i social media giocano un ruolo sempre più importante nella link building poiché possono aumentarne la visibilità e favorire la diffusione dei nostri contenuti attraverso i collegamenti condivisi dagli utenti.